Accesso a piedi dalla frazione Bessè

Come raggiungerci: una delle possibilità

È la via d'accesso più breve e più comoda: si tratta di una piacevole e facile passeggiata su strada sterrata vietata al transito di autoveicoli.

I boschi di latifoglie, dapprima castagni e querce poi faggi e betulle, ci regalano un'ombra rinfrescante d'estate, lasciando invece passare i caldi raggi solari nei mesi invernali. Si può percorrere in mountain bike (ciclabilità 100% anche in salita) e, nei periodi nevosi, è ideale in racchette da neve o con gli sci da scialpinismo, anche in considerazione del fatto che il percorso non presenta alcun rischio di valanghe e che la pista è normalmente battuta.

Note tecniche

  • punto di partenza: parcheggio a quota 1040m, poco oltre la fraz. Bessè. UTM 32 T 035 1951 - 4964375
  • punto di arrivo: Rifugio degli Invincibili, 1356m
  • dislivello: 316m
  • lunghezza: km 2,700
  • difficoltà: T (turistico)
  • orario: h 0.50
  • segnavia: bianco e rosso
  • periodo consigliato: tutto l'anno

Descrizione

Dai due piccoli parcheggi posti ai lati della strada asfaltata, poco oltre la bacheca del Centro Culturale Valdese, tralasciata a sinistra la mulattiera per Barma d'Aout, proseguire per la pista agro-silvo-pastorale dell'Alpe Caougis, asfaltata ancora per un centinaio di metri. La si segue, senza possibilità di errore fino al rifugio, toccando le case abbandonate degli Alì 1148m, del Bars 1210m e quelle ristrutturate del Cargiau 1260m.